ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.836.481          Articoli consultabili: oltre 19.758

   
   

Articoli

QUANDO LE BANCHE INGANNANO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

Multe da miliardi - Inganni e rovina del risparmio anche pubblico - Ondate di disoccupazione

(www.enopress.it). L'attuale dibattitto sulle responsabilità di Banca Etruria e sorelle verso i correntisti e i sottoscrittori viene e deve essere maggiormante allargato alle responsabilità degli organi di sorvegliana, Banca d'Italia e Consob in primis.

Quali possano essere tali responsabilità e quale lo spettro dei comportamenti illeciti del sistema bancario nel suo complesso emerge con desolante chiarezza da provvedimenti sanzionatori e multe emessa dalle autorità nazionali e sovranazionali. A differenza di provvedimenti assai terdivi e di numerose ispezioni di Bankitalia che negli anni sembrano non aver sortito effetti come nel caso di Banca Etruria!

Il desolante quadro emerge dalla rassegna dei maggiori crack mondiali, già dai tempi dal Banco Ambrosiano, Antonveneta e al Monte dei Paschi, da IP Morgan a UBS, passati in rassegna da Il Fatto Quotidiano (Dic 21) al titolo Soldi al Sole. In molte vicende emerge che le banche hanno ingannato non solo 'indifesi' risparmiatori ma addirittua colossi Usa parastatali come Fannie Mae e Freddie Mac sulla qualità dei titoli e degli asset. "Ne sono discese multe record - ricorda Il Fatto -  come quella comminata a UBS per 3,2 miliardi + 885 milioni per un accordo extragiudiziale versati all'autorità federale svizzera. In America 90 milioni di clienti per la truffa dei mutui subprime, Fannie Maae e Freddie Mac hanno perso più di 30 miliardi nel 2008 quando il mercato immobiliare legato ai mutui sub prime è esplosa. Lo scandalo provoca 7 milioni di disoccupati. Il gruppo pagherà una multa di 13 miliardi".

Preoccupanti anche  le dichiarazioni rese iei a Ballarò nell'intervista a Giuseppe Vegas presidente della Consob che ha dichiarato di avere avuto come stella polare il piccolo risparmiatore e non le banche sin dal suo insediamento. "Ho un vecchio prospetto di Banca Etruria. In prima pagina si dice chiaramente che è un investimento pericoloso" ha dichiarato ed ha aggiunto che ha seguito dei provvedimenti presi, con comunicazioni sia alle banche che al risparmiatori, venivano aperte procedure d'intervento e anche possibilità di revoca per rientrare in possesso dell'investiemneto. Il tempo concesso era quello di due giorni..."Certo - fa notare Massimo Giannini - poche ore e e si trattava della Vigilia di Natale!"

   

News

CYBER SECURITY22-11-2017
"VINO E CREDITO"21-11-2017
IL FUTURO DEL VINO17-11-2017
L'APERITIVO13-11-2017
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.