ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.836.481          Articoli consultabili: oltre 19.758

   
   

VI.VITE: DOVE IL VINO PARLA LA LINGUA DI TUTTI

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

Una full imersion in 498 cantine cooperative - E 'The Wine Net' parteciperà alla prima manifestazione sul mondo cooperativo italiano - Celebrare e promuovere tutta la cooperazione vitivinicola, che produce il 60% del vino italiano

(www.enopress.it). Vi.vite, il primo festival delle cooperative italiane, è alle porte e si svolgerà questo week end, sabato 25 e domenica 26 novembre alle Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano 'Leonardi da Vinci'

La ricerca di un nuovo linguaggio che risulti più 'potabile' al grande pubblico e lo avvicini al mondo del vino è uno degli obiettivi che si prefissa Vi.Vite www.vivite.it , un happening che, nelle intenzioni di Alleanza delle cooperative italiane agroalimentare che ne è organizzatore e promotore, si candida come la più importante festa delle cantine cooperative.

0.V.Vite

Fonte foto: Alessandro Vespa - AgroNotizie

L'iniziativa presentata a Roma presso il Mipaaf alla presenza del viceministro Andrea Olivero, ha anche l'obiettivo, come spiegato dal presidente dell'Alleanza delle cooperative agroalimentari Giorgio Mercuri, "di celebrare e promuovere tutta la cooperazione vitivinicola, che produce il 60% del vino italiano. Il nostro intento è dare protagonismo alle cantine e ai territori, ai viticoltori e alle loro storie, al lavoro che c'è dietro ognuna delle bottiglie prodotte. Vogliamo mostrare a un ampio pubblico di consumatori e di opinione pubblica che le cooperative vitivinicole hanno fatto negli ultimi anni un vero e proprio salto qualitativo.

The Wine Net, la prima rete di imprese italiane del mondo della cooperazione, che ha celebrato recentemente l’ingresso di due nuove cooperative nella “squadra”, arrivando a 6 membri, non poteva non prendere parte a questo importante manifestazione.

Vi.vite è infatti la prima manifestazione che propone una full immersion in 498 cantine cooperative e nelle loro tante storie inedite. Attraverso un ricco programma di assaggi, degustazioni, incontri e attività tematiche, il pubblico potrà riscoprire la grande storia del vino italiano attraverso i ritratti e i racconti degli oltre 180 mila soci produttori delle cantine cooperative.

A pochi passi dalla location, nella Sala Biancamano, sabato 25 alle 18 si svolgerà anche una Masterclass guidata da Fabio Piccoli, direttore di Wine Meridian, dal titolo "The Wine Net – la prima Rete nata per unire, valorizzare e promuovere l’eccellenza della Cooperazione vitivinicola italiana”, per raccontare alle altre cooperative e all’opinione pubblica la nostra esperienza.

Crediamo che Vi.vite sia una manifestazione fortemente innovativa, in linea con gli obiettivi indicati dall'Alleanza delle cooperative di svecchiare la dialettica e la comunicazione del vino per avvicinarla al pubblico.

L’organizzazione ha scelto di dare a questa prima edizione un approccio esperienziale e giocoso che ha l'obiettivo di riavvicinare chi vede nel vino un mondo chiuso, aulico, nel quale non puoi avere alcuna voce in capitolo senza un percorso formativo. Il consumatore deve ritornare ad apprezzare un mondo del vino in cui le storie delle persone e dei territori si sostituiscano al racconto tecnico. E noi siamo pronti a raccontare le nostre storie e quelle dei nostri soci!

0.THE WINE NET WENT TO HONG KONG

All' Estero

THE WINE NET WENT TO HONG KONG - The Wine net ha partecipato alla sua prima esperienza in territorio asiatico. I rappresentanti delle sei cooperative della rete hanno presenziato infatti ad una delle più importanti fiere del vino al mondo, l'Hong Kong Wine & Spirit Fair, che si è svolta dal 9 all'11 novembre 2017 ad Hong Kong.

Ha ottenuto un enorme successo la Masterclass dedicata ai vini delle cooperative coinvolte nella rete, la quale ha consentito ai buyer asiatici più autorevoli di apprezzare l'elevato livello qualitativo dei vini presentati.

"Partecipare insieme ad una fiera come questa" spiega Aldo Franchi, direttore della Cantina Produttori Valdobbiadene/Valdoca, presente ad Hong Kong " ha rappresentato non sono un eccellente sistema di razionalizzazione dei costi (con le relative economie di scala) ma ha anche aumentato l'appeal e le opportunità commerciali di ogni componente della rete. Insieme, infatti con la nostra ampia offerta delle principali denominazioni italiane, abbiamo attratto maggiormente l'interesse dei buyer, riuscendo a comunicare in maniera più efficace la nostra presenza e condividendo in modo intelligente i nostri contatti".

"Da molti anni siamo presenti in Asia e negli ultimi anni ci siamo accorti di come il vino italiano abbia visto accrescere la propria reputazione. La sfida, oggi, però, è quella di trasformare un apprezzamento generale nei confronti del vino italiano, una curiosità che è sempre più evidente, in risultati concreti sui diversi mercati asiatici” racconta Luca Bissoli, direttore commerciale della Cantina di Negrar.

NEXT STOP: VINEXPO NEW YORK
Molte sono le iniziative in cantiere per il 2018 le quali ci consentiranno da un lato di calibrare al meglio la nostra presenza agli eventi internazionali, e dall'altro di definire azioni sempre più coerenti con i nostri obiettivi sia in termini di immagine che di mercato. A febbraio infatti, torneremo all'estero con una collettiva alla prima edizione del Vinexpo di New York, lunedì 5 e martedì 6 febbraio al Javis Covention Center nel cuore di Manhattan.

- Press: www.thewinenet.com 

   

News

"FARINE MAGICHE"15-12-2017
"DAVITTORIO"11-12-2017
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.