ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.836.481          Articoli consultabili: oltre 19.758

   
   

MAÌA 2015 DI SIDDÙRA SI AGGIUDICA I TRE BICCHIERI DEL GAMBERO ROSSO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

(www.enopress.it). Il vermentino di Gallura superiore Maìa, della cantina Siddùra, si è aggiudicato i Tre Bicchieri della guida “Vini d'Italia 2018” della rivista Gambero Rosso. L'importantissimo riconoscimento arriva a premiare, per la seconda volta, uno dei fiori all'occhiello della produzione dell'azienda vinicola di Luogosanto.

Maìa di Siddùra brinda con Tre Bicchieri. Il vermentino di Gallura superiore Maìa 2015 si è aggiudicato i Tre Bicchieri della guida “Vini d'Italia 2018” della rivista Gambero Rosso. L'importantissimo riconoscimento arriva a premiare, per la seconda volta, uno dei fiori all'occhiello della produzione della cantina di Luogosanto.

0.MAIA2

Il vermentino di Gallura Superiore DOCG, primo nato in casa Siddùra, ha già conquistato i Tre bicchieri nel 2015, con l’annata del 2014. Oggi, la premiazione del Maìa imbottigliato nel 2015 rappresenta la conferma della qualità del vermentino di punta dell’azienda gallurese. I vini sardi premiati con i Tre bicchieri sono stati 12 su oltre 600 assaggiati. Giuseppe Carrus, responsabile del Gambero Rosso in Sardegna, spiega: <Ogni anno cresce il numero di campioni inviati per l’assaggio e allo stesso tempo aumenta anche la qualità del prodotto, ma il numero di vini premiati si mantiene sempre sui dieci o dodici perché abbiamo scelto di essere ancora più selettivi rispetto al passato: il premio rimane quindi molto ricercato e molto ambito>. La scelta del vino a cui assegnare i Tre bicchieri avviene tramite una prima scrematura regionale che viene effettuata da parte di un gruppo di assaggiatori locali (il cosiddetto panel) e in seguito dal panel nazionale. Secondo Carrus, il vino di Siddura è dotato di due caratteristiche decisive: <Territorialità e longevità. Per quanto riguarda il primo aspetto, il vino di Siddura esprime chiaramente le peculiarità della Gallura, si percepisce la provenienza da un sottosuolo granitico e il clima che permea il nord est dell’isola. E poi, non è un vino bianco sardo d’annata, ma ha già due anni d’età e, nonostante questo, è in piena gioventù>. La longevità di Maìa non arriva per caso: il particolare processo di lavorazione del Vermentino di punta della Cantina di Luogosanto consente al vino di sprigionare una durata ben maggiore rispetto al classico vermentino tradizionale.

«Maìa negli ultimi anni ha ottenuto diversi riconoscimenti di massimo valore in ambito internazionale, imponendosi al Decanter di Londra e al Mundus vini di Berlino e in moltissime altre competizioni internazionali – afferma Massimo Ruggero, amministratore delegato di Siddùra -. La conferma dei Tre Bicchieri ci onora perché rappresenta la preferenza espressa dall'Italia e dagli italiani che riconoscono in Maìa un'eccellenza assoluta. Un vino strutturato e di elevata qualità, frutto di un grande lavoro di squadra – continua Ruggero –. Un impegno che vede il giusto riconoscimento nella vittoria del più importante premio in Italia sul vino, a dimostrazione che– conclude l’amministratore delegato di Siddùra – la strada intrapresa, di ricerca della qualità e dell’eccellenza, è quella giusta».

   

News

"DAVITTORIO"11-12-2017
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.