ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.836.481          Articoli consultabili: oltre 19.758

   
   

FEDERVINI A WINE2WINE

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

PROMOZIONE ED INTEGRAZIONE PER NON PERDERE IL TRENO CINESE

(www.enoporess.it). Il presidente di Federvini, Sandro Boscaini, intervenendo oggi alla tavola rotonda  “Italian wine: white or black?”  organizzata in occasione della due giorni Wine2Wine, ha lasciato ai partecipanti una diagnosi e la ricetta "promozione e valore".

0.federvini1

"Nei prossimi anni,  ha detto Boscaini, il sistema vino Italia dovrà rafforzare, da un lato,il proprio posizionamento sui mercati tradizionalmente consumatori; dall’altro, diventerà cruciale affrontare nuovi mercati, anche mercati nei quali il vino non è un prodotto abituale."

In questo quadro, la presenza del vino italiano ui mercati internazionali non è caratterizzata dalla sola sfida che si gioca da circa 40 anni con la Francia, ha spiegato Boscaini,  è l'intero panorama competitivo che è cambiato negli anni: “sono entrati in gioco altri paesi produttori e, come Italia, negli anni abbiamo investito per produrre vini di alta qualità da esportare per vincere il rally del vino. Due elementi però non ci vedono ancora protagonisti come sistema Paese:  "la promozione ed il valore”. 

Uno strumento infatti, quello della promozione, che non sempre è stato utilizzato al meglio dai produttori italiani [e proprio per questo sono nate la associazioni che agevolano e favoriscono il lavoro di squadra e operano super partes]. Le nostre potenzialità sono enormi, non dobbiamo avere esitazioni in questo; abbiamo tantissime testimonianze del valore della nostra diversità di offerta e di caratteristiche dei nostri vini. Abbiamo la coscienza di cosa vuol dire la bellezza e la ricchezza dei nostri territori, in termini di offerta agro-alimentare, di ambiente, di patrimonio artistico”.

Per Boscaini, che è intervenuto anche come esportatore di successo, un esempio che sta già diventando un classico è la Cina. I dati forniti dal centro EUSME, relativi al periodo gennaio-giugno 2017, mostrano l’Italia solo quinto esportatore con oltre 78 milioni di dollari, superato da Spagna (87 milioni), Cile (150 milioni), e le inarrivabili Australia (298 milioni) e Francia (506 milioni).

E nel caso della Cina, a nostro avviso, va detto che all'italia vinicola è mancato un terzo elemento, la visione, quella visione che la Francia ha avuto già dagli anni '80 e che la stessa Australia, sia pure in tempi più recenti, ha perseguito con grande organizzazione, capacità e determinazione.

   

News

"FARINE MAGICHE"15-12-2017
"DAVITTORIO"11-12-2017
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.