ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.959.812        Articoli consultabili: oltre 20.830

   
   

“LE DEGUSTAZIONI DEL LUNEDI” AL'MAGAZZINI SCIPIONI' IN ROMA

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

Lunedì 28 Maggio “Bollicine di Primavera” in un tour della Francia

(www.enopress.it). Un tour della Francia, calice alla mano per conoscere le tipicità e le eccellenze dei terroir francesi, conoscere vitigni autoctoni, rari e ricercati. Vini biologici, biodinamici, naturali, convenzionali, di pianura, di collina, di mare, di vignaioli indipendenti e di realtà emergenti o di quelle già affermate.

0.social i lunedi 28 MAGGIO

Dedicata ai “wine lover”, la serata sarà un’occasione per incontrare la nostra selezione della produzione francese, che sarà accompagnata da un menù composto da materie prime e prodotti gastronomici d’eccellenza provenienti dal nostro territorio.

Sarà un’opportunità per imparare e provare le differenze di perlage, dagliChampagne ai Crémant passando per due vini prodotti con metodiAncestrali.

Delphine e il marito David Vesselle portata avanti con passione la tradizione della produzione di Champagne ereditata dal padre, Jean. La vigna si sviluppa su circa 15 ettari, vitati equamente, suddivisi traBouzy e le sue campagne limitrofe, e Loches sur Ource, un piccolo villaggio vicino Les Receys, nel dipartimento dell’Aube.

Nelle vigne di proprietà della famiglia Vesselle troviamo al 90% impianti del vitigno a bacca nera per eccellenza, il Pinot Nero, che qui nel nord della Francia si esprime al meglio e rappresenta l’aspetto migliore della viticoltura nazionale; il restante 10% è invece composto da Chardonnay. Delphine negli ultimi anni, grazie a sapienti opere di ammodernamento, quali l’installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di raccolta dell’acqua piovana, ha saputo dare una svolta alla linea di produzione aziendale, strizzando l’occhio ad una viticoltura equa e sostenibile senza però scadere mai negli eccessi.

La Famiglia Gallimard possiede le proprie vigne nei dintorni di Les Riceys, uno dei comuni più a sud della denominazione Champagne. Didier, attuale proprietario della maison, esegue con l’aiuto dei figli la vinificazione e il sapiente assemblaggio dei vini. Sceglie ogni anno tra le tante sfumature espresse dalle sue uve per comporre il vino che ha in mente.

Una particolarità che lo distingue da altri produttori e la scelta di vinificare un prodotto in terracotta, strizzando l’occhio al Made in Italy. Nel cuore della più grande zona vinicola di Champagne, La Cote des Bar, le giare a forma di uovo dove si affina lo champagne “Anphoressence” Gallimard, sono prodotte in Italia.

Lo champagne Robert-Allait proviene da una tradizione familiare di viticoltori di quattro generazioni. La tenuta si trova nel cuore della Valle della Marna, a Villers-sous-Châtillon, dove il vigneto di 32 ettari, situato solo sulle colline a sud, si sviluppa su sei città. Come la tenuta di famiglia, la cantina di Robert Allait è piena di fascino ed eleganza pur rimanendo discreta. Rispettosi dell'eredità lasciata dalla generazione precedente, la tradizione prevede un’attenta cura del vigneto e un lungo e lento lavoro in cantina. Ogni annata viene dal lavoro di una squadra, che condivide la stessa filosofia basata sull'amore per il vino e il rispetto della tradizione familiare.

Manuel Olivier fa parte di una brillante, nuova generazione di produttori della Borgogna. Ha iniziato nel 1990, da una vigna di pochi acri, in breve tempo è cresciuto allargando le proprietà attraverso le Hautes-Côtes de Nuits, la Côte de Nuits e la Côte de Beaune, ma l’attenzione alla resa è sempre molto alta, la sua produzione annuale totale rimane relativamente piccola con meno di 7000 casi prodotti. Manuel è un perfezionista ed è costantemente alla ricerca di miglioramenti. Il suo approccio è il rispetto per il terroir. Il suo obiettivo è produrre vini che esprimano il carattere distintivo delle varie denominazioni. Tutte le sue uve sono raccolte a mano e il 50% sono diraspate. I vini rimangono a contatto con le fecce per 18 mesi in botti di Allier e Vosges. Il risultato è un Crémant sottile con un fascino evidente, che mostra una grande delicatezza di frutta e mineralità. Situata a 40 km a nord-est di Tolosa, la denominazione Gaillac si estende su entrambe le sponde del Tarn e sull'altopiano del Cordis.

Il Domaine Carcenac si trova a Montans, un piccolo villaggio con resti gallo-romani, è ora gestito da Joseph, Nicole e il loro figlio Cédric, una storia familiare di sette generazioni. I terreni sono per lo più ghiaiosi e molto ben esposti. Per la nostra serata abbiamo scelto, tra gli altri, il Frénésie en Bulles: frutta, bollicine, elegante finezza, siamo sicuri che questo metodo Ancestrale vi stupirà! Questo metodo consente di conservare tutti i frutti aromatici, dal vitigno Mauzac. Le bollicine in bocca danno una sensazione di freschezza e l'aroma si trova con note di mela verde.

Saranno presenti sommelier per guidare la degustazione e illustrare le caratteristiche organolettiche e sensoriali dei vini selezionati in degustazione.

- Lunedì 28 Maggio “Bollicine di Primavera”: Vesselle, Gallimard, R. Allait, M. Olivier, Achard-Vincent, Carcenac

- Accompagnano la degustazione: Vitel tonnè - Mortadella e focaccia genovese - Bollito - Asparagi e grana - Calamarata con ragù di vitella - Ombrina alla genovese - Zabaione alle fragole - € 60

- Prenotazione 06 39745233 -  

   

News

"GIALLE & CO"03-08-2018
"SOGNI ESTIVI"28-07-2018
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.