ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.924.341        Articoli consultabili: oltre 20.672

   
   
   

LA "SPREMUTA DI GIORNALI" DI GIORGIO DELL'ARTI

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

"ANTEPRIMA" Stamattina * Oggi * Domani

(www.enopress.it). Enopress nella rubrica Attualità e Stampa ha pubblicato per anni una rassegna della carta stampata per evidenzziare e commentare i principali temi del giorno, soprattutto politici ed economici, che  in qualche modo hanno riflessi ed interessi per il mondo del bere.

Lungo questo cammino abbiamo conosciuto recentemente Anteprima “non una semplice rassegna stampa, ma un vero e proprio quotidiano” come dice l’autore  Giorgio Dell'Arti, che a partire dalle 4 del mattino legge i giornali che stanno per andare in edicola e li consegna via mail alle sette e trenta in punto: il modo giusto per uscire di casa alle otto sapendo tutto quello che c'è da sapere”.

0.rassegna stampa

Enopress ne proporrà una selezione quotidiana dedicata soprattutto ai fatti politici ed economici, nella certezza che una cresciuta attenzione del mondo vinicolo e delle bevande alcoliche per Anteprima ne spingerà l’Autore a ‘spremere’ anche gli articoli dedicati al settore enologico e delle bevande alcoliche.

Con seguenza quotidiana Enopress conta di proporre la prima pagina di Giorgio Dell'Arti.

Qui di seguito un primo assaggio della 'spremitura' giornaliera con 'clamoroso' e 'prima pagina' - Molte le altre notizie, per seguirle: visitare Anteprima sul sito anteprima.news e seguire le istruzioni

"STAMATTINA" Martedì 30 gennaio 2018

Clamoroso
Le elusioni fiscali delle grandi multinazionali americane (Apple, Facebook, Amazon, Google-Alphabet, Nike) valgono per i tre grandi paesi Ue (Germania, Francia, Italia) un imponibile di 627 miliardi e, per l'Italia, una perdita effettiva di soldi versati all'Agenzia delle entrate di 7,4 miliardi, che l'Agenzia va quindi a prendere agli altri contribuenti. I paradisi fiscali dove si rifugiano questi grandi elusori fanno anch'essi parte della Ue: si tratta di Olanda, Lussemburgo e Irlanda, appena il 6% della popolazione dell'Unione [Fubini, CdS].

Prima pagina
• Sdegno nel mondo e furia della Merkel per il nuovo scandalo che coinvolge in particolare la Volkswagen. Con Daimler e Bmw, Volkswagen ha finanziato un centro studi, l’EUGT, che ha commissionato esperimenti sul biossido di azoto - una delle sostanze cancerogene emesse dai motori diesel - condotti su dieci scimmie e 25 esseri umani (19 uomini e 6 donne). «La conclusione, oltretutto, contraddice quelle dell’Organizzazione mondiale della sanità, che aveva bollato già nel 2012 il biossido di azoto come cancerogeno. Secondo gli scienziati tedeschi, non era affatto tossico» [Mastrobuoni, Rep].

• A Kabul, l'Isis ha risposto agli attentati dei talebani con un attacco all'Accademia militare. Un commando di cinque uomini: due kamikaze hanno aperto la strada, gli altri tre si sono fatti largo a colpi di kalashnikov. Undici militari uccisi. Dei terroristi, uno è stato abbattuto, un altro catturato.

• Amsterdam non è pronta ad ospitare l'Agenzia del farmaco (Ema). Gli italiani preparano ricorsi perché si ripensi la scelta di novembre e si assegni l'Agenzia a Milano. Pd e Forza Italia uniti.

• Le quattro votazioni di ieri non sono bastate ad eleggere il presidente della Federazione italiana gioco calcio. Malagò ha convocato per giovedì alle 15 la giunta straordinaria del Coni che darà il via a un lungo commissariamento (almeno un anno). Nomi dei possibili commissari: Costacurta, Fabbricini, Albertini, lo stesso Malagò. Il prescelto, tra l'altro, dovrà decidere il nome del prossimo allenatore della Nazionale (Mancini?).

• Berlusconi ha rispettato, per le liste, il criterio scelto all'inizio: «un terzo delle candidature per gli uscenti, un terzo per la società civile più radicata sul territorio, un terzo di militanza storica e proveniente spesso da esperienze amministrative». Candidati, tra gli altri, Lotito, Mastella e la moglie Sandra Lonardo. Tra gli esclusi: Rocco Crimi, Palmizio, Ceroni, Razzi, Carraro, Antonio Martino (per sua scelta), D’Alì. Decimata la pattuglia degli ex An, a rischio nomi un tempo potentissimi del partito come Mariarosaria Rossi, rientrata per il rotto della cuffia Nunzia De Girolamo. Caos in Basilicata, contestazione in Puglia, rabbia in Liguria con Toti che non è riuscito a promuovere i suoi [Di Caro, CdS].

• Salvini ha messo in campo cento amministratori. «Siamo gli unici fessi che non diamo da mangiare ai nostri figli, perché lo chiede l'Europa. L'Unione ha già 52 dazi che proteggono merci europee. Io dico che, come Trump difende lavatrici e pannelli solari, abbiamo il dovere di tutelare alcune nostre produzioni, penso al tessile, alle scarpe, ai giocattoli, a quello che mangiamo e beviamo» [Giannini, Giornale].

• Giorgia Meloni s'è messa a piangere in diretta tv, a Mattino cinque, perché a causa della politica vede poco la figlia [Tagliaferri, Giornale].

• Larissa Iapichino, 15 anni. A Padova, campionati indoor, ha saltato in lungo 6,36 metri, più della madre alla sua età. La madre è Fiona May (due ori mondiali, due argenti olimpici, tra l'altro). Il padre è Gianni Iapichino, ex primatista dell'asta. Larissa: «Ho fatto qualcosa di surreale» [Piccardi, CdS].

• Il passaggio di Dzeko al Chelsea è sfumato.

NOTA

Ad Anteprima, novità giornalistica, il Corriere della Sera ha dedicato un ampio articolo di Sandro Veronesi che lo scorso novembre ha scritto: “C’è una novità nel giornalismo italiano. È all’apparenza una semplice newsletter, ma in realtà è un dito che tocca il nervo e produce un inevitabile sussulto: si chiama "Anteprima". Tanto per cominciare, siamo di fronte a un giornale vero e proprio — uno di quei giornali, tra l’altro, il cui titolo corrisponde al contenuto: poiché arriva per posta elettronica alla mattina presto, è senz’altro un’anteprima. Dopodiché, è diviso in tre sezioni: quella che riporta le notizie più importanti del giorno — «Stamattina»; quella in cui si espone l’agenda dei fatti più importanti attesi nell’arco della giornata — «Oggi»; e quella in cui si elencano i temi più importanti legati alla giornata suc-cessiva — «Domani». Sembra poco, ma in realtà non resta fuori praticamente nulla. Dopodiché, nello sviluppo di questo schema, Dell’Arti utilizza tutta l’esperienza accumulata nei suoi ormai cinque decenni abbondanti di carriera, e così facendo mette spietatamente a fuoco i problemi che minacciano l’attuale giornalismo scritto del nostro Paese. Cosmesi grafica (i giornali italiani sono stati erosi dalla grafica ed hanno perso mediamente 5 pagine di testo), quantità d’informazioni e selezione delle notizie."

"Per contro Anteprima è un giornale che chiede di essere letto dall’inizio alla fine ed ha trovato una soluzione ai problemi di cui sopra."

   

News

   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.