ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.924.341        Articoli consultabili: oltre 20.672

   
   
   

LA 'SPREMUTA DI GIORNALI' DI GIORGIO DELL'ARTI - N. 7

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

"ANTEPRIMA" - STAMATTINA Venerdi 9 febbraio 2018

(www.enopress.it). Continua la rassegna quotidiana della stampa di Giorgio Dell'Arti - Enopress ne pubblica un estratto  • Oggi un 'clamoroso' premio in denaro per gli sciatori italiani alle Olimpiadi Invernali in Corea • Per abbonarsi ad Anteprima bisogna andare sul sito anteprima.news e seguire le istruzioni.

0.rassegna stampa

Clamoroso
Premio in denaro destinato agli sciatori italiani che a Pyeongchang vinceranno la medaglia d'oro: 150 mila euro. Agli sciatori americani: 38 mila. Agli sciatori tedeschi: 20 mila [Sparisci, Corriere Economia].

Prima pagina
• «A Parigi un uomo ha ricevuto il suo terzo volto. Dopo il rigetto cronico del trapianto del 2010, per la prima volta al mondo gli è stato dato ancora un altro viso. L'operazione all'ospedale Georges Pompidou: nell'equipe del professor Lantieri, anche l'italiano Francesco Wirz, 34 anni, di Napoli» [Mess].

• Debutto delle Olimpiadi coreane, cerimonia d'apertura, ecc. Gran freddo (-14°, siamo a 1.300 metri d'altezza). Si finisce il 25 febbraio. Forte significato politico: Corea del Sud e Corea del Nord si presentano unite, con squadre miste e sotto la medesima bandiera. Kim, a casa sua (piazza Kim Il-sung a Pyongyang), fa sfilare i missili balistici. Si dice che Trump aspetti la fine dei Giochi per menare un colpo al dittatore nordcoreano, non così forte da provocare una reazione, ma sufficiente a scoraggiare altre iniziative bellicose.
La Corea del Nord partecipa alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang con una delegazione di circa 500 persone, tra atleti, funzionari, gruppi artistici e cheerleader. È arrivata da qualche giorno nella capitale sudcoreana un’orchestra di 140 elementi che ha già tenuto un concerto a Gangneung e ne terrà ancora un altro, domenica 11 febbraio, a Seoul. Kim si fa rappresentare dalla sorella minore, Kim Yo-jong, trent'anni, direttrice del Dipartimento Propaganda e Agitazione, unico membro femminile del Politburo, «prima esponente diretta del clan Kim a scendere al Sud, da quando fu costituito il regime nordcoreano settant’anni fa». Pence, che è venuto in rappresentanza di Trump: «Stiamo per svelare il pacchetto di sanzioni economiche più aggressivo e duro per isolare la Nord Corea finché non abbandonerà il programma nucleare e missilistico per sempre» [Santevecchi, CdS].

• Nati in Italia nel 2017: 464 mila. È il minimo storico, meno 2% rispetto all'anno scorso. Il saldo naturale della popolazione è negativo per 183 mila unità nonostante un +12% di arrivi dall'estero. La popolazione italiana residente scende a 60 milioni e 494 mila persone (rapporto demografico dell'Istat 2017). La demografa Patrizia Farina: «È da almeno trent’anni che le nascite continuano a calare, senza considerare che il vero ultimo baby boom è del 1964. Quei bambini sono arrivati all’età riproduttiva, e sono arrivati in pochi. La propensione a procreare non è cambiata, ma sono pochi quelli che procreano» [Arachi, CdS].

• Gli americani bombardano in Siria le milizie sciite di Assad in risposta a un attacco di 500 uomini (combattenti sciiti, siriani e stranieri, forse afghani, e gruppi tribali locali) che puntavano al giacimento petrolifero di Khusham, uno dei più ricchi della Siria. Aerei-cannoniera Ac-130, caccia F-15, artiglieria pesante con pezzi da 155 millimetri. Cento morti. In zona ci sono anche i consiglieri e contractor russi. Si è quindi sfiorato un scontro diretto fra militari russi e americani. Ira di Putin [Giordano Stabile, Stampa].
Telefonate tra Mosca e Ankara. Russia, Iran e Turchia preparano un vertice a Istanbul per definire i termini di un'alleanza in funzione anti-Usa [Ansaldo, Rep].

• A Lucca almeno dieci ragazzini ciclisti che i genitori dopavano per fargli vincere le corse tra dilettanti. I frigoriferi di casa erano pieni di farmaci: epoetine per migliorare la resistenza, steroidi per la potenza, oppioidi contro il dolore, tutto mascherato da abbondanti sostanze coprenti. Sei arresti. «Il dominus dell’operazione, secondo gli inquirenti, era Luca Franceschi titolare di uno storico negozio di bici in città e proprietario del team, accusato di associazione a delinquere in reati a sfondo dopante. A coadiuvarlo il padre e la madre, la compagna, il direttore sportivo Elso Frediani che consigliava i dosaggi, il preparatore Michele Viola che li procurava in concorso con il farmacista Andrea Bianchi, ovviamente senza bisogno di ricetta. Ognuno aveva un ruolo preciso, un linguaggio in codice per conversazioni (i farmaci erano “pizze”, meloni di vari colori, “giollini”) compreso un noto medico che sdottorava al telefono su come sfuggire ai controlli e un avvocato-cicloamatore che dava consigli legali preventivi. Tutti iscritti nel registro degli indagati, inclusi gli atleti accusati di frode sportiva in base alla legge 376/2000. A loro il compito di iniettarsi il Retacrit, epo di ultima generazione, cercando — come raccontano due ragazzi in un’intercettazione — di far superare all’ago della siringa lo strato di adipe cutanea perché “se poi si aggancia a una pallina di grasso non funziona bene”» [Bonarrigo, CdS].
Il 75% degli sportivi dilettanti controllati dalla Commissione di vigilanza ricorre a farmaci o super-integratori, gli studi dell’ultimo biennio certificano come il 2017 abbia segnato una ripresa degli esiti «positivi» nei test compiuti dopo competizioni dilettantistiche, il Lazio s’impone come «laboratorio» del doping grezzo prodotto in farmacia su richieste mediche «irripetibili». Qui avviene infatti il 25% delle «preparazioni galeniche a base di agenti anabolizzanti», che i farmacisti possono legittimamente smerciare in presenza d’una prescrizione (quanto cristallina non lo possono sapere) comunicando poi numeri al ministero stesso.  [Indice, Sta].

• Tensione a Macerata per l'annuncio di cortei sia da parte di Forza nuova che di movimenti antifascisti. Il sindaco invita tutti a restare a casa. Anpi e Pd hanno fatto sapere che non parteciperanno a nessuna manifestazione. Sinistra spaccata.

• Borse di nuovo giù dopo il rimbalzo di mercoledì: timore di un rialzo dei tassi, prezzo troppo basso del petrolio. Wall Street ha perso il 4,1%. Lo spread Btp-Bund si allarga a 122 punti [Cellino, Sole].

• Le intese simili a quelle dell'Acea, che riesumano l'articolo 18 dello Statuo dei lavoratori considerandolo una specie di benefit, sono un centinaio. La Cgil le chiama «accordi di contrasto al Jobs Act». Tra le aziende che hanno accettato il punto di vista della Camusso anche le emiliane officine meccaniche Lamborghini e Ducati (gruppo Audi). Durissima Confindustria: «In Emilia governa un regime comunista e comunque sono deroghe parziali. La linea di Confindustria è che le leggi vanno rispettate e chi non lo fa va fuori dal nostro network. Quindi Acea andrà fuori, anche perché insieme al sindacato ha fatto una trattativa clandestina e ha usato soldi pubblici (l’azienda è del Comune di Roma) per pagare l’adesione a Confindustria salvo poi sottrarsi a questo patrocinio» (il vicepresidente Vincenzo Stirpe) [Patucchi, Rep].

• Il processo di primo grado per gli appalti del G8 della Maddalena si è chiuso con l'assoluzione piena di Guido Bertolaso («il fatto non sussiste») e la condanna dell'imprenditore Diego Anemone (sei anni) e dell'allora provveditore alle Grandi Opere Angelo Balducci (sei anni e sei mesi). Pene più miti di quelle chieste dall'accusa.
Bertolaso: «Questa sentenza clamorosa cancella le storie che mi hanno distrutto, i massaggi, l’affitto della casa pagato con i soldi di Anemone. Colpendo me, hanno distrutto il sistema della Protezione civile, l’orgoglio del Paese, invidiati da tutto il mondo» [a Margherita De Bac, CdS].

• Il brano di Sanremo più scaricato è il Non mi avete fatto niente di Meta&Moro, quello sospeso per autoplagio e ieri riammesso: un milione e ottocentomila visualizzazioni su YouTube, unico pezzo sanremese tra i primi dieci di Spotify, ecc [Santoro, Rep].

• Nella sezione Oggi curata da Jessica D'Ercole: Alessandro Profumo, Fabrizio Viola e Paolo Salvadori a processo per il caso Monte dei Paschi. Salvini in prima fila al Festival di Sanremo. Stasera alle sette e mezza telescopi puntati in cielo per vedere l'asteroide 2018CB. Al Politeama di Palermo Haydn suonato con un violoncello di ghiaccio.

• Nella sezione Domani curata da Simone Furfaro: Claudio Martelli, coinvolto in Tangentopoli, si dimette dal governo e dal Psi. La morte di Pannunzio (un articolo di Beniamino Placido).

Italiani
«Senza immigrati la popolazione dell’Italia crollerà da 60 milioni oggi a 20 milioni entro la fine del secolo. Invece, con i flussi di immigrati attuali e previsti la metà della popolazione italiana sarà fatta di immigrati o figli di immigrati entro 60 anni, cioè entro una sola generazione. Questo significa che il numero di immigrati in Italia sta per esplodere dai 5 milioni di oggi (dati Istat) ai 40 milioni entro il 2100. E che ogni anno fino alla fine del 21° secolo saranno 250mila italiani in meno» (da una ricerca degli olandesi di Gefira) [Farrell, Giornale]

   

News

   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.