ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.959.812        Articoli consultabili: oltre 20.830

   
   

MATTARELLA IN VISITA A DOGLIANI

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

SETTANT’ANNI DAL GIURAMENTO DI LUIGI EINAUDI - 12 MAGGIO 1948 – 12 MAGGIO 2018 - PER RENDERE OMAGGIO AL PRIMO PRESIDENTE DEMOCRATICAMENTE ELETTO

(www.enopress.it). La cerimonia commemorativa sarà presso il cimitero dove è sepolto lo statista, in mezzo alle vigne di Poderi Luigi Einaudi che tanto amava.

Intellettuale di fama internazionale, Luigi Einaudi, è ancora oggi considerato uno dei padri della Repubblica Italiana e proprio 70 anni fa – mercoledì 12 Maggio 1948 –prestava giuramento  presso il Parlamento Nazionale presieduto da Giovanni Gronchi.

0.Einaudi

Un uomo di stato, dunque, ma noto anche per il suo eclettismo, seppe destreggiarsi in diversi ruoli: scienziato, statista, banchiere, uomo politico, economista, professore, giornalista. E non ultimo, vignaiolo. Piemontese, nativo di Carrù in provincia di Cuneo - dalla schiena dritta e dal carattere fermo - si trasferì a Dogliani e della terra natia non ne fece solo un buen ritiro per la villeggiatura estiva. Qui, giovanissimo acquistò un vigneto che divenne nel tempo una realtà vinicola di grande prestigio che porta il suo nome – Poderi Luigi Einaudi – e che oggi, con i suoi 60 ettari, vanta una gamma differenziata di vini – Barolo, Dolcetto, Nebbiolo -. A dicembre l’azienda ha comprato 1,5 ettari a Verduno (Monvigliero). Quest’ultima acquisizione è un importante tassello del progetto di Poderi Luigi Einaudi dedicato al Barolo, un percorso di scelta dei migliori Cru con l’obiettivo di portare sul mercato solo l’eccellenza.

0.Einaudi Vigneti

Una ricerca dell’eccellenza che riflette la gestione illuminata di Luigi Einaudi che, anche come agricoltore, dette prova di ingegno e lungimiranza. Quando utilizzò barbatelle innestate su piede americano per fermare la filossera, aveva di fatto portato nelle Langhe la viticoltura moderna. Un forte legame dunque con la sua terra: il suo corpo riposa nel cimitero di Dogliani, nella terra e tra le vigne che tanto amava.

E proprio qui l’attuale Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gli renderà omaggio. E renderà omaggio all'integrità democratica del Primo Presidente in un  momento particolarmente delicato per il nostro Paese.

- Press: Ufficio Stampa ZED_COMM, Michela Mezzolo   

   

News

"GIALLE & CO"03-08-2018
"SOGNI ESTIVI"28-07-2018
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.