ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.924.341        Articoli consultabili: oltre 20.672

   
   

È SEMPRE UN BUON MOMENTO PER BERE “IN ROSA”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

Il vino rosato riscuote un crescente interesse anche presso i consumatori

(www.enopress.it). Vente-privee insieme a Pasqua Vigneti e Cantine svela le tendenze del vino online ed i segreti per scegliere e gustare un buon calice di rosé.

Il rapporto tra consumatori ed enogastronomia ha subito negli ultimi anni una vera e propria mutazione, complice soprattutto il web e la grande quantità di informazioni e stimoli veicolati dalla rete. Secondo il recente Osservatorio e Commerce del Politecnico di Milano, il mercato Food&Grocery online in Italia è cresciuto del 37%, affermandosi sempre più nello stile di vita dei consumatori italiani, trainato da un crescente entusiasmo e curiosità nei confronti del comparto, oltre che dal dinamismo dei player coinvolti.

0.11Minutes 150 low

Oggi l’e-Commerce gioca un ruolo fondamentale per il settore enogastronomico, capace di coniugare la rapidità d’acquisto alla profondità dell’offerta. A trainare questa tendenza sono in particolare i Millennials: sul sito Vente-privee, pioniere e leader delle vendite-evento online, gli acquisti di vino in Italia sono effettuati nel 37% dei casi da donne under 35 e nel 26% da uomini under 40 rigorosamente anticonvenzionali, anti establishment e attenti alla sostenibilità che privilegiano fare acquisti da smartphone e tablet (sul sito Vente-privee l’80% del traffico e il 66% del fatturato nel 2017 sono stati generati da dispositivi mobili) e si contraddistinguono per paradigmi di consumo ben diversi dai baby boomers, influenzando a loro volta le categorie più alte. Nel valutare l’acquisto di una bottiglia emerge, infatti, l’attenzione verso etichette e cantine già conosciute (58%), seppure le vendite-evento nel settore Vino & Gastronomia suscitino spesso il desiderio di esplorare nuovi sapori come conferma il 32% dei clienti intervistati.

I nostri tempi segnano la centralità della “condivisione”e dell’“esperienza”. Il valore di una bottiglia di vino va oltre a quello meramente commerciale, includendo territori, persone, chiacchiere e racconti: il 46% dichiara infatti che il miglior modo per gustare un calice di vino è in buona compagnia, condividendo questo momento nella realtà ma anche attraverso i propri canali social (72%), dove Instagram domina la scena (45%), seguito da Facebook (33%).

L’esperienza passa anche nel momento dell’acquisto, sempre più spesso avviene online, che su vente-privee anche per un prodotto come il vino segue lo stimolo dell’impulso, proprio come se fosse un capo di moda o una calzatura: secondo il 48% degli intervistati mettere nel carrello una bottiglia di vino è piacevole come selezionare un abito o un accessorio. Questo comportamento porta anche, nella dimensione online, a un’apertura maggiore verso nuovi sapori: per il 36% dei clienti vente-privee una vendita-evento di vino permette di conoscere, provare e affezionarsi a etichette mai assaggiate al ristorante o in enoteca.

LA RIVINCITA DEL ROSÉ IN ITALIA

Produrre un vino rosé è un’arte che non mescola banalmente, come molti credono, uvaggio bianco e rosso, ma che richiede capacità, passione ed estremo rigore nelle tecniche di produzione in cui l’uva a bacca rossa è vinificata in bianco, lasciando le bucce a macerare con il mosto per un periodo più o meno breve.

Il complesso e ricercato mondo dei rosé, la cui patria putativa è stata per molti anni la Francia, inizia finalmente a cogliere la propria rivincita anche sul territorio italiano. Riscoperto da enogastronomi e grandi chef per la versatilità che consente la creazione di abbinamenti bilanciati e accattivanti, il vino rosato riscuote un crescente interesse anche presso i consumatori. In fondo perché dovrebbe essere considerato un vino “minore”? Le uve utilizzate sono le stesse dei grandi vini che siamo abituati a bere ed amare e in più, secondo il 67% dei clienti vente-privee, i rosé soddisfano un desiderio di freschezza, da abbinare con qualsiasi genere di pasto. Nonostante gran parte dei clienti vente-privee ritenga sia importante saper abbinare il giusto vino a carne o pesce, emerge quindi una crescente curiosità verso nuovi accostamenti, al di fuori dei soliti canoni.

E così, se si è indecisi di fronte ad una carta dei vini o non si conoscono i gusti dei propri ospiti, il rosé toglie dall’insicurezza della scelta perché spesso piace sia agli amanti dei rossi sia dei bianchi, come dichiara anche il 38% dei soci vente-privee a cui è stato chiesto come affronta questo annoso dilemma. Un’indagine condotta da Episteme per Pasqua Vigneti e Cantine ha esplorato alcune tendenze che stanno prendendo forza sui mercati, tra cui lo stile di consumo del rosé: è stato stimato che il 10% del vino consumato a livello mondiale è pink mode. Ma in quanti possono affermare di sapere come gustare correttamente un buon bicchiere di vino rosé? Sicuro di sé, infatti, sembra essere solo il 17% dei clienti del sito.

Per non trovarsi impreparati davanti alla carta dei vini, o anche per orientarsi verso nuove esperienze enologiche, Vente-privee, pioniere delle vendite-evento online con un intero canale dedicato a Vino e Gastronomia, si è rivolto a Pasqua Vigneti e Cantine. La storica azienda di produzione di vini veneti e italiani di qualità, con quasi 100 anni di storia alle spalle, ha infatti da poco presentato 11 MINUTES, il vino rosé che sarà proposto sul sito Vente-privee dal 19 maggio, insieme ad una selezione delle migliori bottiglie.

Francesca Corneo

 

   

News

   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.