ENTRA NELLE REDAZIONIENTRA NELLE

REDAZIONI

Per inviare  ARTICOLI - COMUNICATI - COMMENTI - RICHIESTE : 1) Effettuare il  LOGIN  2) Dal top menu selezionare "Invia Articolo"

 Pagine visitate ad oggi: oltre 1.959.812        Articoli consultabili: oltre 20.830

   
   

PERCHE' LA LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE POSTALE NON RESTI LETTERA MORTA

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

NEXIVE ACCOGLIE CON FAVORE LA NUOVA RELAZIONE AGCM E SI ASSOCIA ALL’INVITO DI ACCELERARE LA REGOLAMENTAZIONE PER IL SERVIZIO DI NOTIFICA DEGLI ATTI GIUDIZIARI E DELLE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA

(www.enopress.it). “Il Governo adotti rapidamente il Decreto attuativo sulle licenze, altrimenti la liberalizzazione resta lettera morta”.

Milano – Nexive, primo operatore privato del mercato postale in Italia, accoglie con favore la nuova relazione annuale AGCM e conferma l’importanza di accelerare l’adozione di un decreto attuativo sulle licenze per notifiche di atti giudiziari e multe per non arrestare il processo di liberalizzazione del settore. La lunga attesa del decreto attuativo per le licenze postali sta di fatto concedendo un ulteriore intero anno di vantaggio all’incumbent e rallentando il processo di liberalizzazione delle notifiche, che dopo l’approvazione del DDL Concorrenza, sarebbe dovuto decollare già a partire da settembre 2017.

0.Banner Nexive

Dalla relazione dell’Autorità Antitrust emergono diversi punti d’interesse sullo stato dell’arte del mercato postale italiano, che dipingono uno scenario tra luci e ombre. Nonostante lo scorso agosto, nell’ambito del DDL Concorrenza, sia stato approvato l’emendamento per l’eliminazione della riserva postale per notifiche di atti giudiziari e violazioni del codice della strada, la Legge di Bilancio per il 2018 ha disposto un nuovo ampliamento del perimetro del servizio universale, riservando a Poste Italiane gli invii postali fino a 5 kg e, rispetto ai servizi di notifica a mezzo posta, ha definito diverse caratteristiche dei punti di giacenza che possono limitare l’ingresso nel mercato di nuovi operatori.

Nexive si associa quindi all’invito di AGCM in merito alla regolamentazione del rilascio delle licenze per il servizio di notifica degli atti giudiziari e delle violazioni del Codice della Strada: “L’Autorità, nell’apprezzare l’intervento del legislatore, che ha posto fine al regime di riserva nei servizi di notifica, ha suggerito che il sistema delle nuove licenze sia orientato ai principi di apertura effettiva del mercato e di semplificazione, in particolare nell’ottica di evitare l’introduzione di barriere all’entrata ai nuovi entranti [...] ha auspicato che il quadro regolamentare venga tempestivamente definito e implementato, al fine di favorire il pieno sviluppo delle dinamiche concorrenziali nei servizi di recente liberalizzazione”.

L’Amministratore Delegato di Nexive Luciano Traja commenta: “Il lavoro dell’Autorità si rivela strategico per accelerare il processo di liberalizzazione del mercato postale che è in corso dal 2011, ma che purtroppo risente ancora di meccanismi distorsivi e rendite di posizione dell’ex Monopolista. Ci auguriamo che il Governo prosegua rapidamente l’opera di regolamentazione necessaria per aprire realmente il settore alla libera concorrenza e tradurre il DDL in realtà sostenendo gli operatori che investono in questo settore. Solo così si potrà aprire al libero mercato un segmento che vale all’incirca 360 milioni di euro, consentendo a privati qualificati di concorrere al servizio di notifica e permettendo al Paese di beneficiare di servizi più efficienti e competitivi a vantaggio della PA, ma soprattutto dei cittadini”.

- Per approfondimenti sulla relazione annuale AGCMhttp://www.agcm.it/component/joomdoc/relazioni-annuali/relazioneannuale2017/Relazione_annuale_2018.pdf/download.html 

- Nexive è il primo operatore privato del mercato postale nazionale. Con sede principale a Milano, nasce come TNT Post nel 1998 in seguito a successive acquisizioni di agenzie private di recapito e altre società di produzione e servizi del settore, tra cui lo storico marchio milanese Rinaldi L'Espresso. Nel 2014, TNT Post diventa Nexive: un cambio di nome che esprime la vision aziendale di essere la piattaforma per eccellenza nel recapito della posta e dell’e-commerce. Nexive raggiunge ogni giorno circa l’80% delle famiglie italiane attraverso 450 milioni di buste movimentate all’anno e il 100% delle famiglie con la sua rete di distribuzione parcel che nel 2017 ha movimentato circa 8 milioni di pacchi. Nexive impiega oltre 8.000 addetti e presidia il territorio italiano con una rete capillare di circa 1.700 punti tra filiali dirette, indirette e retail points.

- Press: Ufficio Stampa @Burson-Marsteller, Cristina Gobbo   02 72143543  - Marta Grassini   02 72143520

   

News

"GIALLE & CO"03-08-2018
"SOGNI ESTIVI"28-07-2018
   

SPAZIO UTENTI

LA VETRINA DEI VINI DI ROMA

Via Nemorense 57/57A  Tel. 0686206616-19   e-mail

Degustazione Franciacorta -  Video

Pacco regalo "Regalo d'autore" ..leggi tutto


  

Skywine a Latina: galleria fotografica

di Davide Ghaleb

   

In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.